Rebranding per (Yves) Saint Laurent

La nuova identità visiva verrà utilizzata per la collezione del neo direttore creativo Hedi Slimane. Il nuovo logo Saint Laurent Paris riprende il primo logo creato dal suo fondatore per il ready-to-wear della collezione Rive Gauche  del 1966.

Il brand ha certamente diviso il mondo della moda, ma non è ancora pronto per dire addio al marchio Yves Saint Laurent. La maison ha confermato che solo il prêt-à-porter e linee di accessori disegnati da Hedi Slimane saranno fregiati del nuovo branding mentre la società continuerà ad operare sotto il nome del luxury brand Yves Saint Laurent.

Annunci

Helmut Newton: La provocazione in mostra

“Helmut ha sempre detto di voler fare tutto quello che è proibito, tutto quello che non si dovrebbe fare”, dice il curatore del Palais di Parigi, Neutres Jérôme, riferendosi al grande e compianto Helmut Newton, famoso per la creazione di immagini cariche di potere erotico e bellezza che costeggiano il bordo della decenza.  Lo spettacolo, in mostra al Grand Palais di Parigi dal 24 marzo al 17 giugno, presenta 250 opere dell’artista provocatorio di origine tedesca. Lo spettacolo comprende i nudi più celebri degli anni 70 e 80, e in più saranno presenti molte delle sue foto di moda e dei suoi ritratti.Gli scatti di Helmut Newton sono appaesi su varie riviste tra cui i magazine di moda Vogue, L’uomo Vogue, Harper’s Bazaar, GQ, Elle, Vanity Fair, Marie Claire. Il suo particolare stile è caratterizzato dall’erotismo patinato, a volte con tratti sado-masochistici e feticisti. Un attacco di cuore nel 1970 rallenta la sua produzione ma aumenta la sua fama, in particolare con la serie “Big Nudes” del 1980che segna la vetta del suo stile erotico-urbano, sostenuto con un’eccellente tecnica fotografica. Crea inoltre molti ritratti e altri studi fotografici e incomincia a lavorare per  Chanel, Gianni Versace, Blumarine, Yves Saint Laurant, Borbonese e Dolce&Gabbana. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dectate from the Star

La signora Beckham non si fa mancare proprio niente.Comincia nel 2000 a fare le prime appazioni sulle passerelle come modella,per poi essere promossa a ruolo di designer di un brand creato interamente da lei.Il Glam della sua collezione piace ai lord londinesi,probabilment per la vivacità dei toni grigi e per le forme strette e spigolose.Alla presentazione della collezione Burberry primavera/estate 2010 è stata accompagnata dal suo FLARED SKIRT DRESS,uno dei must della sua collezione p/e 2010.Imperdibili le TRIB TWO di YVES SAINT LAURANT,le shoes che questo inverno l’hanno fatta da padrone tra le star.

Noi vi proponiamo un mood altrettanto sobrio ma alla portata di tutte.Vestito H&M spalline sottili,corpetto ricamato,gonna a campana.Scarpe in vernice nera,platfom e tacco a spillo acquistabili sul sito www.aldoshoes.com

Louis Vuitton supporta Naomi Campbell e la «White Ribbon Alliance», impegnandosi a donare all’associazione benefica una parte del ricavato mondiale delle vendite di una delle borse della Collezione Primavera/Estate 2010 di Louis Vuitton.
Naomi Campbell, ambasciatrice nel mondo della «White Ribbon Alliance», ha scelto personalmente a Parigi la borsa: un secchiello in canvas  metallizzata color khaki con applicazioni di sottili striscioline di tela Monogram e rifiniture in cuoio naturale.La dea nera bella come sempre sfoggia una mise davvero invidiabile leggings in pelle e cotone stretch,maglia easy rosa antico,pelliccia smanicata fermata in vita con una cinta-fiocco,in pelle e lana.Dulcis in fundo un paio di shoes da capogiro,sono i decollettè della collezione invernale di LOUIS VUITTON con maxi fiocco alla caviglia,maxi plauteaù e tacco a clessidra.

Che dite,proviamo a vestirci come lei?Pelliccia vera in grigio e marrone,Parade Fox Vest,leggings in pelle concerniere dorate facilmenete acquistabile su www.topshop.com , maglia in cotone rosa tenue,decollettè stringato,platform e tacco stiletto,in pelle e camoscio solo su www.endless.com