Animania di Louis Vuitton

La famiglia Vuitton ne realizzò una vastissima gamma perché Renée, moglie di Gaston Louis Vuitton, amava collezionarli. Erano deliziosi animaletti in legno, che per i successivi sessant’anni sono stati conservati negli archivi storici della maison, per poi fare la loro ri-comparsa proprio quest’anno, nel 2010, e diventare protagonisti della nuova Animania Collection. Il prossimo 14 gennaio potremo divertirci insieme alla new collection interamente in monogram.Galline,orsetti,usignoli,scoiattoli,una schiera di buffi animaletti,che ci terrano compagnia durante le nostre giornate estive.Ci fasceranno il collo o i capelli,con allegri foulard,ci apriranno la porta di casa o dell’auto,con dei portachiavi ultra chic,e ci aiuteranno a spendere o a risparmiare,fungendo da portamonete.Estroversa,dai toni un pò rustici e dai colori più vivaci,arriva la nuova proposta Vuitton s/s 2010.

 

Annunci

Dectate from the Star

La signora Beckham non si fa mancare proprio niente.Comincia nel 2000 a fare le prime appazioni sulle passerelle come modella,per poi essere promossa a ruolo di designer di un brand creato interamente da lei.Il Glam della sua collezione piace ai lord londinesi,probabilment per la vivacità dei toni grigi e per le forme strette e spigolose.Alla presentazione della collezione Burberry primavera/estate 2010 è stata accompagnata dal suo FLARED SKIRT DRESS,uno dei must della sua collezione p/e 2010.Imperdibili le TRIB TWO di YVES SAINT LAURANT,le shoes che questo inverno l’hanno fatta da padrone tra le star.

Noi vi proponiamo un mood altrettanto sobrio ma alla portata di tutte.Vestito H&M spalline sottili,corpetto ricamato,gonna a campana.Scarpe in vernice nera,platfom e tacco a spillo acquistabili sul sito www.aldoshoes.com

Louis Vuitton supporta Naomi Campbell e la «White Ribbon Alliance», impegnandosi a donare all’associazione benefica una parte del ricavato mondiale delle vendite di una delle borse della Collezione Primavera/Estate 2010 di Louis Vuitton.
Naomi Campbell, ambasciatrice nel mondo della «White Ribbon Alliance», ha scelto personalmente a Parigi la borsa: un secchiello in canvas  metallizzata color khaki con applicazioni di sottili striscioline di tela Monogram e rifiniture in cuoio naturale.La dea nera bella come sempre sfoggia una mise davvero invidiabile leggings in pelle e cotone stretch,maglia easy rosa antico,pelliccia smanicata fermata in vita con una cinta-fiocco,in pelle e lana.Dulcis in fundo un paio di shoes da capogiro,sono i decollettè della collezione invernale di LOUIS VUITTON con maxi fiocco alla caviglia,maxi plauteaù e tacco a clessidra.

Che dite,proviamo a vestirci come lei?Pelliccia vera in grigio e marrone,Parade Fox Vest,leggings in pelle concerniere dorate facilmenete acquistabile su www.topshop.com , maglia in cotone rosa tenue,decollettè stringato,platform e tacco stiletto,in pelle e camoscio solo su www.endless.com

Louis Vuitton e l’estro di Marc Jacobs

Stavolta MARC JACOBS non si prende sul serio.Il risultato è la collezione primavera/estate 2010 presentata a Parigi per la maison LOUIS VUITTON.E’ probabilmente stata la sfilata più discussa,e c’è da dire che i commenti non sono stati molto clementi.Oserei dire che ha sorpreso ma altri,preferiscono pensare che abbia deluso le aspettative di eleganza e raffinatezza di un nome così virtuoso.Improbabili mise che giocano con colori fluo,fantasie geometriche un pò pop un pò folk,tagli dritti ed enormi parrucche afro,sempre per non passare inosservato. Vuitton%20RS10%204677Vuitton%20RS10%204865Vuitton%20RS10%204061

“E’ una collezione caratterizzata da influenze HIPPIE-CYBER e TRIBAL-PUNK” afferma il Designer .E’ senza dubbio un bel mix sui generis.Vuitton%20RS10%204036Vuitton%20RS10%204183

Degne  di questa estroversa collezione,sono le shoes,decisamente poco sexy ma in compenso infinitamente comode.L’ispirazione allo zoccolo olandese,i famosi KLOMPEN,con tanto di nappine,frange e svariati tipi di piumaggi decoro,è lampante.Non si può dire che possano essere usati per coltivare zone paludose,quale loro ruolo primordiale,ma di sicuro sanno adattarsi alle strade di città,sempre che qualche impavido decida di indossarle.

Ed infine l’icona di questa storica maison,che nasce proprio come marchio di borse da viaggio,sono le BAGS.Non tradiscono la consuetudinaria piacevolezza ed eleganza della griffe,restando fedele alla TELA MONOGRAM,rinfrescata da forme e colori d’eccezione.