Emilio Pucci:stavolta impera il blu.

Dopo la pre-collezione P/E 2010 della maison Emilio Pucci,ispirata alle atmosfere e ai toni della Sicilia,in cui spiccava il verde e tutti i rimandi ai giardini in fiore dell’isola meridionale,siamo ora di fronte ad una nuova collezione che prende ispirazione ai variegati fondali marini dell’oceano.E’ fuori discussione che la passione per le immersioni da parte dello stilista PETER DONDAS,disegnatore della collezione,abbia influito e non poco.

Una collezione che sprigiona luce e leggerezza,quella di Dondas,che sceglie per l’occasione tessuti come il NEOPRENE,LA SETA,LO CHIFFON E LE PAILLETTES.

I costumi dai print ispirati all’universo marino,vengono indossati sotto giacche scuba realizzate in neoprene.Dunque costumi da sfoggiare e da ammirare ma non da bagnare .Emilio_Pucci_Spring_2010_6

Per gli abiti,il pacthwork unisce ancora una volta il noprene con tulle,stretch,inserti di paillettes per dar vita d effetti geometrici e tridimensionali.L’innovazione?Si chiama FARAH,ed è una stampa fluida declinata su jersey e chiffon,che all’incedere della passerella volteggia in fascianti drappeggi.Emilio_Pucci_Spring_2010_5

Per gli accessori,si notano imponenti cinture ,fibbie scolpite in ORO BIZANTINO, per un mood da bucaniera metropolitana,con borse affini.Dalle oversize a quelle che si tengono nel palmo della mano,ispirate ai bauli dei pirati.borsa pucci p/e 2010Le shoes in coccodrillo,suggeriscono una scelta stilistica quasi primitiva.Scarpe stringate che issano su un vertiginoso tacco da 12,5 cm,con tanto di plateau.

2 thoughts on “Emilio Pucci:stavolta impera il blu.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...